Nuovo Brevetto SPYRUS per l’Internet of Things

Digitree - Disruptive technologies for secure smart workers / Digitree News  / Nuovo Brevetto SPYRUS per l’Internet of Things
IoT Network

Nuovo Brevetto SPYRUS per l’Internet of Things

SPYRUS annuncia il rilascio di un brevetto per un nuovo metodo di crittografia dei file adatto per il distributed computing, i dispositivi mobili e l’Internet of Things

Il brevetto U.S. 9,521,123 comprende la Protezione, la Sigillatura e la Verifica dei file per rilevare la presenza di alterazioni o malware PRIMA che programmi o file dati vengano decifrati

San Jose, CA – Gennaio 2017 – SPYRUS Inc. annuncia che è stato rilasciato il brevetto US 9,521,123 (brevetto ‘123) che comprende metodi per la cifratura di file che cifrano, firmano e sigillano dati o elementi di un programma per evitare alterazioni o aggiunte di malware, e per fornire un meccanismo di verifica degli stessi. Caratteristica chiave dello schema descritto nel brevetto ‘123 è la capacità di rilevare qualunque modifica dei file cifrati prima della decifratura di modo che un malware non possa venire attivato e inoculato nella piattaforma host. Il brevetto assume rilevanza anche in quelle situazioni in cui viene richiesto ad una terza parte fidata di eseguire un audit o un verifica senza esporre dati confidenziali, come nel campo della finanza, della sanità o in altre situazioni regolamentate.

Se associato al metodo di firma hardware SPYRUS Keywitness®, il brevetto ‘123 supera i requisiti di qualità richiesti dall’analisi forense. Il metodo di firma IP Keywitness chiama in causa la protezione hardware delle chiavi per la non-repudiation in quei casi in cui decisioni critiche devono essere prese basandosi su dati provenienti da reti IoT.

smart-watchIl rilascio del brevetto ‘123 aggiunge al già presente ed ampio repertorio della crittografia IP di SPYRUS di livello militare nuovi metodi per proteggere le informazioni che sono largamente applicabili sia nel settore delle infrastrutture critiche che nel mercato del consumo di massa” afferma Tom Dickens, COO di SPYRUS. “Integrato nella famiglia di prodotti per la sicurezza basati sull’Hardware Serurity Module ROSETTA, questo nuovo brevetto aggiunto al portafoglio SPYRUS facilita il miglioramento della sicurezza richiesto nel vasto ed aperto universo dei dispositivi mobili, del computing distribuito e dell’ecosistema IoT in generale, in cui miliardi di dispositivi sono interconnessi ed intercomunicanti.

L’innovazione descritta nel brevetto ‘123 di SPYRUS, oltre a supportare i prodotti hardware e software per la sicurezza di SPYRUS, si conforma ai “Strategic Principles for Securing the Internet of Things” recentemente emessi dal Dipartimento per l’Homeland Security (DHS) statunitense. In particolare, la suite di protocolli e prodotti IP incrementa la già da tempo dimostrata esperienza nello sviluppo di algoritmi crittografici aderenti alla Suite B di livello militare e permette l’integrazione di funzioni di sicurezza sia nella fase di progettazione che per l’aggiornamento delle capacità di sicurezza di sistemi legacy.

auto sicureIl brevetto ‘123 si accorda anche con le linee guida “Fundamental Vehicle Cybersecurity Protections”, descritte nel recente documento “Cybersecurity Best Practices for Modern Vehicles” emesso dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA). La suite SPYRUS fornisce strong authentication e sicurezza ai fondamentali sistemi di controllo veicolare contro potenziali attacchi, come chiavi di controllo, accesso controllato al firmware e limitazioni alla possibilità di modifica del firmware, i quali tutti si sono dimostrati vulnerabili di fronte sia ad attacchi simulati da parte di progettisti e ricercatori che ad attacchi reali.

Lo schema di cifratura dei file acquista estrema rilevanza nella sanità, in particolare per i dispositivi medici connessi in remoto, come descritto nella guida “Postmarket Management of Cybersecurity in Medical Devices” della FDA.

Il brevetto ‘123 di cifratura file è complementare agli Hardware Security Modules Rosetta, un’ampia gamma di security controllers certificati FIPS 140-2 livello 3 – disponibili in più formati – che condividono il motore crittografico SPYCOS®, SPYRUS Cryptographic Operating System.

La famiglia Rosetta (hardware, software e supporting development kit) comprende l’ultimissima Rosetta microSDHC, dispositivo di memory storage a cifratura automatica ad elevate prestazioni che nel suo interno ha integrate funzionalità PKI; Rosetta Micro, un elemento di sicurezza SMT conforme ISO 7816; ed altre varianti come smart card e dispositivi USB conformi ISO 7810. Le stesse funzionalità di sicurezza di Rosetta SPYCOS sono condivise anche da alti membri della famiglia di dispositivi di sicurezza hardware di SPYRUS, come i dispositivi USB3.0 di archiviazione SSD P-3X e PocketVault Smart, e i live drive Windows To Go WorkSafe, e WorkSafe Pro. L’intera serie di dispositivi è progettata per mantenere la compatibilità con il sistema di gestione opzionale SPYRUS Enterprise Management System (SEMS).

Link Correlati

www.digitree.it/spyrus

SPYRUS Rosetta HSMs: http://www.spyrus.com/rosetta-hsm/

SPYRUS NcryptNshare Products:  http://www.spyrus.com/ncryptnshare/

No Comments
Post a Comment